Recensioni Maryjane

Criminal Minds 7x01 - It takes a Village

21:52



Voto: 10 e lode

Finalmente ricomincia CM, sinceramente non so come ho fatto a sopravvivere tutto questo tempo senza di loro!

Episodio semplicemente splendido. Tanto per cominciare adoro la struttura narrativa scelta per lo svolgersi dell'episodio, questo racconto/flashback narrato dai diversi personaggi che sono sotto interrogatorio da parte della commissione del senato.
Insomma, partiamo subito con la tensione altissima, sia per la situazione precaria in cui si trova tutta la squadra, sia perché si trovano ad affrontare ancora una volta Ian Doyle che oramai è una specie di incubo.
Inutile dire che la sceneggiatura e le musiche sono, come sempre spettacolari, la fotografia rende benissimo le scene, vengono inquadrati i punti giusti nel momento giusto, da mozzare il fiato!
Sarà che non riesco ad essere obiettiva con questa serie, ma sono decisamente euforica.
E poi sono tutti lì, abbiamo di nuovo tutta la squadra al completo.
Era anche ora tra l'altro, considerando perché JJ e Prentice avevano avuto una storyline così particolare ella sesta!
In ogni caso una trama decisamente fantastica. Un ritorno alla grande di JJ e Prentice, soprattutto di Prentice che torna alla "Surprise, surprise, I'm alive!" e tutti lì a bocca aperta come dei pesci lessi, Aaron escluso perché lui è The boss.
Tra l'altro magistrale interpretazione di Gubler che ci offre un Dottor Reid spettacolare, l'ho adorato quando dice al senatore: This is calm, and it's Doctor. *________________*
Il povero Morgan si è preso una bella badilata sui denti, è quello che è stato più colpito dalla morte di Prentice e quindi è anche il più colpito a vederla viva, anche qui Shemar Moore ci stupisce con effetti speciali, ovvero una recitazione meravigliosa che lascia trasparire fin troppo bene gli stati d'animo del personaggio.

Se poi proprio vogliamo parlare di Aaron con la barba, beh parliamone volentieri. Una versione alternativa di Hotchner che gradiamo molto, così come ho gradito moltissimo l'affiatamento dimostrato, ancora una volta, con i membri della sua strada, loro si affidano a lui e lui si affida a loro. E' inevitabile che lui abbia qualche segreto, è normale, è il loro caposquadra e per proteggerli deve prendere decisioni difficili, discutibili, ma non sbaglia un colpo.

Per concludere direi che sono le parole di Prentice quelle che riescono a dipingere quello che è quadro molto preciso e veritiero dei nostri FBI:
“The only people I know who could accomplish that mission just walked out. They have integrity and most importantly, they honor their oath. I will support and defend the Constitution of the United States of America against all enemies, foreign and domestic. I will bear true faith and allegiance to the same. That I take this obligation freely without any mental reservation or purpose of evasion. That I will fully discharge the duties upon which I am about to enter, so help me God.”

So, we are glad they're back.

Pilot

Ringer 1x01 Pilot

13:28




Voto: 5/6

Pensavamo tutti che Sara Michelle Gellar fosse sparita, finita nei meandi di chissà qualche angolo d'America a godersi la valanga di soldi guadagnati con Buffy ed eccola invece di ritorno suoi nostri schermi con questa nuova serie televisiva apparentemente cretina: Ringer.

La trama: New York. Bridget è una ex tossicodipendente che, dopo aver assistito ad un omicidio, si nasconde assumendo l'identità della ricca sorella gemella Siobhan - per scoprire che la sua apparente vita perfetta è tanto pericolosa quanto quella dalla quale cerca di fuggire. Bridget è sobria da ormai sei mesi quando diventa testimone di un crimine. Nonostante la protezione dell'FBI grazie all'agente Victor Machado, Bridget sa di correre un pericolo non indifferente. Decide di partire per New York, senza farne parola con il suo Sponsor del gruppo alcolisti Malcom. In città si riunisce con la quasi dimenticata sorella Siobhan. Ricca, famosa e sposata con l'affascinante Andrew Martin, sembra aver una vita da favola -una vita in cui nessuno sa dell'esistenza di Bridget. Le gemelle sembrano essersi lasciate alle spalle i vecchi dissapori della loro vita passata, finché Siobhan non sparisce nel nulla durante una gita in barca. Bridget alla presunta morte della sorella ne approfitta per sparire dalla circolazione, prendendo l'identità della sorella, e tutto ciò che ne consegue, venendo a conoscenza di segreti su Siobhan (e i suoi amici) che potrebbero metterla nuovamente in pericolo. (Made in Wiki)

Ma vediamo se Ringer è all'altezza delle aspettative.
La Gellar torna in grande stile, interpretando entrambe le gemelle, cosa che purtroppo non le riesce troppo bene, sarà la lontananza dai nostri schermi, ma sembra davvero che ogni tanto sia affetta da paresi facciali, tanto che non si capisce bene se sia felice, terrorizzata o cosa.
Ammetto che adoro questo sdoppiamento di personalità delle gemelle. Siobhan si identifica da subito come una donna fredda e calcolatrice, tant'è che Bridget ci rimane di sale sentendosi dire "Nessuno sa che tu esisti", grazie mille. Siobhan ha un'amante, l'amante è il marito della migliore amica, tratta il marito come una pezza da piedi, è gravida, odia la figliastra e ha numerosi intrallazzi di ordine più o meno economico e di tipo più o meno legale. Insomma di sicuro non è una bella persona e no, non siamo stupiti che non sia morta.

Bridget dal canto suo sta scappando, non molto bene visto il casino in cui, ancora una volta, riesce a cacciarsi. Decisamente è strano che nessuno si accorga dello scambio di persona, marito e poliziotto in primis. Anche perché, diciamocelo, non è che Bridget sia esattamente abilissima a spacciarsi per la sorella, soprattutto visto che erano anni che non la vedeva.

In realtà il pilot non è male, nel senso che ha un potenziale altissimo, le scene con Siobhan e Bridget a confronto sono veramente molto carine, soprattutto la scena con gli specchi (sì, a me è piaciuta).
Peccato però che la fotografia faccia schifo, in alcune scene la luce è decisamente troppa e le figure sembrano quasiincollate lì con la colla stick, senza contare che ci sono dei montaggi ridicoli, ho visto video di gente a caso su youtube fatti molto meglio.

Personalmente mi aspetto grandi cose da Ringer, tipo un super balzo verso l'alto a metà stagione o comunque una trama abbastanza decente, abbastanza da far dimenticare le scene con fotografia/luce/settings inguardabili.
E poi, gente, SARA MICHELL GELLAR. E ho detto tutto.

Recensioni Maryjane

Glee 3x01 - The Purple Piano Project

12:02

































Voto dell'episodio : 4

Glee ritorna esattamente come al solito.
Novità?
1 Siccome non hanno rinnovato il contratto a Sam, hanno deciso che il suddetto personaggio poteva andare a farsi un giro, in fondo era anche ora che il padre trovasse un lavoro. Diciamo che nessuno ne sentirà la mancanza, tantomeno Mercedes che già lo ha rimpiazzato.
2 Blaine passa alle ND, parcondicio, l'anno prima lo aveva fatto Kurt e ora tocca a lui
3 Quinn è diventata una punk discutibile, sicuramente grazie ai vestiti rubati nell'amadio di sua nonna
4 Santana è una doppiogiochista che si vende a Sue
5 Sue cerca di distruggere il Glee
6 Will finalmente sta con Emme

Ah, no, scusate, il punto 4 e 5 ci sono in tute e tre le serie.
Insomma Ryan Murphy ha veramente stufato. Secondo me, e so di andare controcorrente, non è in grado di gestire una serie come Glee. Continua a ritornare sui suoi passi e a mettere in discussione quell'evoluzione dei personaggi che lui stesso aveva sviluppato nelle serie precedenti.
Santana ogni serie finisce con l'accettare sé stessa, ammettere che adora il GC, che è la sua vita e poi ogni santissimo inizio di stagione cosa fa? La spia er Sue. Fai pace col cervello.
Sue Sylvester, invece, ha una relazione piuttosto complessa col GC che la porta in ogni stagione a farci credere che sia finalmente venuta a patti con la sua esistenza e perché no? Magari di avere, almeno leggermente, cambiato opinione su di loro.
La 3x01 è debolissima a livello di trama. Prima ci viene spiegato in fretta e furia cos'è sucesso nell'interruzione tra la seconda e la terza, chi se ne è andato, chi è senio, chi junior, chi è nuovo, chi sta con chi, una carrellata di infomazioni buttate lì tutte insieme giusto per farci sapere che è così. Insomma la solità incapacità di spiegare cose ce interessano un po' alla volta.
Poi abbiamo Quinn. Premetto che io guardo Glee principalmente per Dianna Agron e ho trovato che nelle serie precedenti la storyline di Quinn fosse una emerita ciuffolata. Questa volta ci avevano promesso mari e monti e invece cosa fa Miss Fabray? Diventa una sorta di emo punk dopo avere rubato i vestiti dall'armadio di sua nonna, essersi fatta un tatuaggio ed essersi tinta, male, i capelli di rosa. Consideriamo quello che è stata Quinn fino a questo momento:
- proviene da una famiglia dell'alta borghesia
- cattolicissima, tanto che è membro del club della castità (anche se le riesce male)
- capo delle cheerleader
- praticamente icona della scuola
- adolescente che ha avuto una bambina
Ora, ditemi voi come può un personaggio del genere svegliarsi una mattina e dire: Non mi notano abbastanza diventiamo punk. Ma per favore!? In quale vita? In che mondo? Diciamoci pure che un personaggio con un background come il suo il massimo cambiamento che poteva fare era passare dai vestitini da educanda a jeans, felpona e all star. E vi prego qualcuno le tolga le sigarette visto che è palese che Quinn ne avrà fumate due in vita sua, una per attirare l'attenzione di Rachel e l'altra per fare la figa e lanciarla sul piano (Che ha preso fuoco, ma lasciamo stare le incongruenze narrative di Murphy che fa così sembrare che Quinns ia ancora una Cheerio).

Delle canzoni cantate ho trovato spettacolari "Ding Dong the witch is dead" e "Anything Goes/Anything You Can Do" cantata dalla tizia che ha vinto il GP, che per altro è veramente brava, sono assolutamente colpita. Anzi se posso dire lei è stata la cosa migliore di questo inizio di stagione. Ovviamente insieme a Kurt e Rachel che cantano il mago di Oz e che si consolano vicendevolmente in macchina.

Emma, finalmente imbottita di psicofarmaci, riesce ad iniziare una relazione con Will, ed era anche ora considerando che ce la menavano da due stagioni. Ovviamente non è all'altezza di Gwineth Paltrow, ma si sa che era già programmato che finissero insieme quindi ci tocca cuccarceli.
Finn, Mercedes, Brittany, Artie, Tina, Mike, Puck, Lauren (per fortuna) praticamente non esistono in questo episodio e se da un lato non sento la mancanza di quasi tutti loro, mi dispiace per come è stata relegata a lato Brittany.
Murphy continua ad attingere dal fandom a piene mani: Unholy Trinity, mi dicono che sei originale. Da un lato fa piacere, dall'altro fa capire come questo tizio non sappia più dove sbattere la testa, sarà che forse dividersi tra Glee e American Horror Story è troppo per lui.

Se non ho niente da ridire sulle scene Kurtchel ampiamente giustificate dall'evoluzione del loro rapporto nella serie precedente, ho qualcosa in contrario a questa apparizione maggica di Blaine. Allora tanto per cominciare spenderei due paroline su Blaine e Kurt, relazione in cui Kurt sta diventando più che pietoso, sembra veramente una donnetta di quelle che non fanno altro che dire "amore vorrei che facessi questo, quello, quell'altro" e poi quando Blaine lo fa "Non lo hai fatto perché l'ho detto io, vero? Non devi fare le cose solo perché le dico io". Povero, povero, povero Kurt, come trasformare un personaggio tostissimo e geniale in una mammoletta.
Comunque Blaine arriva tra le ND con questa sua aria da figo, vestito in modo inguardabile (io vorrei davvero sapere chi è il loro costumista), e inizia a cantare in modo tale da ammaliare l'intera scuola. Mi sembra giusto lo fanno loro e si beccano il pranzo in faccia, lo fa Blaine e sbavano tutti, Cheerleader comprese.
La scena del piano che prende fuoco non ha assolutamente senso, oltre che essere stata girata malissimo. Il primo piano sulle dita di Quinn da quest'angolazione senza senso per cui non si capisce dove eli si trovi è veramente pessima, poi giustamente siccome avevano promesso di farla apparire spesso e avevano promesso un ruolo importante cosa fanno? Le fanno dare fuoco al piano che per altro non sapeva fosse pieno di benzina. Fail.

La scena Faberry è tiratissima, sono Faberry nell'anima, ma questa scena era veramente, veramete troppo. consideriamo che non si parlavano davvero dalla scena del ballo. Le ultime cose che Rachel ha fatto sono state rubare il fidanzato a Quinn, baciare Finn sul palco facendo di non essere ammessi in finale, spingerla a piangere tra le braccia di Santana e Brittany (scena stupenda per altro) e a tagliarsi i capelli. Quindi no, la scena in cui Rachel va da Quinn a dirle "Mi manca non vederti nel Glee" è completamente ingiustificata, anche perché sembra davvero che lo faccia solo perché gli mancano membri.

In conclusione questo episodio mi ha delusa al massimo. Fotografia pessima, gestione dei personaggi pessima, Quinn bistrattata - come se fosse una novità, trama inesistente.
Speriamo che la 3x02 sia meglio, dal promo sembrerebbe.

Follow the yellow brick road

Like us on Facebook

Flickr Images