The Big Bang Theory 5x01/02 - The Skank Reflex Analysis/The Infestation Hypothesis

15:41



Voto: 5
Voto: 8
Tornato con la quinta stagione TBBT tenta di riprendersi dagli alti e bassi – ok, più bassi che alti- della quarta stagione e ci riesce malino, per lo meno col primo episodio.
Per tutta la prima parte Sheldon rimugina su cosa abbiano davvero fatto Penny e Raj visto che la ragazza aveva detto “Non è come sembra”, unica nota positiva di questo monologo inutile è il Cappello Pensatore. Segue quindi un'intero episodio di Penny che si lamenta con Amy di essere andata a letto con Raj, Penny che si lamenta con Raj, Howard che si lamenta con Raj per aver avuto una cotta per Bernadette, Bernadette che si lamenta con Raj per avere fatto pensare ad Howard che tra loro ci fosse stato qualcosa, Leonard che si lamenta con Sheldon e sua madre per troppi motivi e via andare.
Uniche note positive:
  • la scena della partita di paintball in cui Sheldon si sacrifica urlando “Geology is not a real science!” (e non ha tutti i torti)
  • Penny che beve il vino nello scodellino per misurare i liquidi
  • Il cappello pensatore di sheldon
Un po' poco per un inizio di stagione che, così come il season finale dovrebbe lasciare lo spettatore in brodo di giuggiole. 

Fortunatamente il secondo episodio vede e provvede, è, insomma, il ritorno in grande stile della serie. Le scene che si susseguono sono una più bella dell'altra, Leonard e Prija che si cimentano in una relazione a distanza e che per vedersi organizzano delle Cene/Colazioni su skype, Sheldon che per evitare di dover assistere va da Penny, dove assistiamo a una dolcissima e divertentissima scena in cui i due battibeccano come una coppia sposata e prendendosi in giro come tali. Quindi l'episodio prende l'avvio dipanandosi attorno a due storyline, la prima riguardante Leonard e i suoi problemi con i sesso virtuale – dieci punti per la scena in cui Howard e Raj limonano con le bocche finte – e la seconda riguardante Sheldon e la sua lotta personale contro la poltrona che Penny ha raccatato per strada (e che si scopre poi contenere un topo vivo).
Insomma questo secondo episodio è assolutamente ben congegnato, non solo per la trama, ma proprio per i ruoli che i singoli personaggi svolgono all'interno di essa. Vediamo Amy che suona l'arpa, Howard che cuoce i panini con una pressa idraulica termoformante, l'incubo di Sheldon di essere ricoperto di scarafaggi, la sua consapevolezza-negazione di avere un disturbo ossessivo compulsivo.
Insomma questo secondo episodio dà effettivamente un senso alla premiere di questa stagione e sembra dirci: “Non disperate che miglioreremo col tempo”.

Awkward Moments:

Amy: Kiss me where I've never been kissed before?
Sheldon: You mean like Salt Lake City?

You Might Also Like

0 commenti

E tu che ne pensi?

Follow the yellow brick road

Like us on Facebook

Flickr Images