Citazioni inutili da Slammed

21:00

So che ho già parlato del libro della Hoover e non voglio fare una seconda recensione, ma stasera ho voglia di dividere alcune cose che ho amato di questo libro e una che mi ha ucciso dal ridere.
Ecco alcune delle frasi che personalmente mi sono piaciute moltissimo perché definiscono la protagonista in modo un po' diverso dal solito, Lake è una persona normale, una ragazza esattamente come noi che pensa come noi. Ed è per questo che mi piacciono questi pezzi, una chiunque di noi lettrici avrebbe potuto pronunciare una frase del genere (ok, la seconda l'ho messa solo perché TIE' FEMMINISTE DI TUTTO IL MONDO)

«Texas?» rispondo, e mi chiedo perché ho dato un tono di domanda alla mia risposta. A dire il vero, mi chiedo anche perché mi prendo la briga di analizzare il tono della mia risposta. E perché sto analizzando il fatto di stare analizzando la mia risposta.

Mi sento un po' patetica – in fondo potrei benissimo farcela da sola. Invece non oppongo alcuna resistenza: sono regredita al livello della fanciulla-salvata-dal-principe-azzurro, per l'orrore delle femministe di tutto il mondo.

Quindi, queste prime due frasi sono qui per farvi capire che tipo è la protagonista e anche perché a me il suo senso dell'umorismo piace un sacco, passiamo oltre e arriviamo alla frase che secondo me dovrebbero studiarsi a memoria un bel po' di ragazze di oggi.

«Ci sono tre domande che una donna dovrebbe farsi prima di cominciare a fare sul serio con un uomo. E a tutt'e tre dovrebbe poter rispondere di sì. Se anche a una sola rispondi di no, meglio scappare a gambe levate.» […] «Ti tratta con rispetto sempre, in ogni situazione? Questa è la prima domanda. La seconda è: se tra vent'anni sarà esattamente la stessa persona che è adesso, lo sposeresti comunque? Infine, ti fa essere migliore? Se trovi un uomo che ti fa rispondere di sì a tutte e tre le domande, hai trovato un ragazzo d'oro.»

Questa terza frase è qui perché: PORCAVACCADONNE, davvero, queste sono domande che dovreste farvi. Soprattutto la prima. E lo ribadisco perché non è così scontato come sembra. Il rispetto in una relazione è fondamentale e non intendo solo dire che il vostro uomo non deve picchiarvi, ma anche che non deve insultarvi, né umiliarvi in nessun modo, né farvi sentire a disagio. Il rispetto ha molte forme e tutti dovrebbero riceverlo a 360°; anche le altre due domande sono sagge, ma chiaramente secondarie per una relazione a breve termine (oddio, se dovete avere una tresca con uno che vi fa diventare persone orribili lasciate perdere).
Amo questa frase perché è acqua fresca dopo anni passati a leggere di relazioni del cazzo, malsane e ridicole: pensiamo a Edward e Bella di Twilight, dove lui la osserva di notte quando dorme, di nascosto, come se fare lo stalker fosse una cosa di cui vantarsi; o alla relazione da fuori di testa tra i protagonisti di 50 Shades, il rispetto è fondamentale e non mi riferisco al tipo di sesso è chiaro; ancora potrei citare tutte le relazioni identiche dei romanzi young adult di oggi con uomini dispotici, maleducati e a tratti violenti con ragazze deficienti, goffe e apparentemente stupide. L'amore è un'altra cosa. E non dovrebbe essere mai stereotipato come perfetto l'uomo violento, aggressivo, maleducato, dispotico, volgare e irrispettoso. Svegliatevi un attimo.

Ora invece ridiamo.

«[...]È come se la morte fosse venuta e ci avesse mollato un pugno in faccia.» Eddie smette di guardare Will e si volta verso di me. «Non è stata la morte a prenderti a pugni, Lake. È stata la vita. La vita semplicemente succede. Anche la merda succede. E ne succede molta. A moltissima gente.»

La quarta citazione, invece, l'ho messa per due motivi: il primo è che mi piaceva, molto semplicemente, il secondo è che in questa frase c'è un errore di traduzione che vorrei segnalare. Non ho sottomano il testo inglese, ma posso immaginare che in lingua suoni più o meno così: Life just happens. Also, shit happens. It happens a lot. To a lot of people. Peccato che sia stato tradotto davvero molto letteralmente. Vi giuro che Eddie non dice: Anche la merda succede. L'autrice prima cerca di far capire che la vita è una successione di eventi incontrollabili, accadono e basta, e per renderlo stringato, come farebbe una diciottenne parlando, dice: La vita succede. E poi aggiunge shit happens, che però è un modo di dire e significa – in questo caso – le cose brutte succedono, non la merda succede. Significa appunto che la vita è piena di cose brutte che accadono e che non possiamo controllare, è un modo di dire quando si vuole consolare qualcuno: mi dispiace, ma le cose brutte accadono. Ecco, shit happens. Non La merda succede. E ogni volta che rileggo questa frase rido come una demente.
Non riesco nemmeno a prendermela con traduttore, sono troppo impegnata a tenermi la pancia dal ridere.


Sì, è una settimana che non posto nulla e dovevo riempire il vuoto abissale. Si vede tanto che non avevo voglia di scrivere un post serio?



MJ

You Might Also Like

4 commenti

  1. Sarà pure un post poco serio ma è fantastico! *.*
    Le citazioni sono meravigliose e non sei l'unica a ridere ogni volta che legge quella frase,io la prima volta praticamente rotolavo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere sapere che non sono la sola ad avere riso come una ciolla XD

      Elimina
  2. Sei un genio di donna. Punto.

    Ah sì, commento serio: amo tutte le citazioni, soprattutto quella delle tre domande fondamentali. Dovrebbero diffonderla nei corsi di scrittura creativa.
    Mi ritiro e spero che non ti succeda merda, stasera (?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie donna <3
      Spero tanto che in questo periodo di esami nemmeno a te succeda merda, ti mando la fortuna che ho da parte :3

      Elimina

E tu che ne pensi?

Follow the yellow brick road

Like us on Facebook

Flickr Images