W.W.W. Wednesday #10

18:00


E questa volta il w.w.w. Wednesday ve lo propongo io!
E' la prima volta, non ho ancora davvero iniziato e già mi sto divertendo. Ottimo! Quindi iniziamo a scavare liberamente tra le mie varie letture.

 What are you currently reading?

                          

La mano di Fatima è un convenientissimo acquisto bancarella dove, per tre euro, mi sono detta che valeva la pena provare a leggere Falcones. Il libro è ambientato nella Spagna del 1570, ai tempi della lotta tra cristiani e musulmani e ha come protagonista Hernando, (ragazzo nato da madre musulmana e padre cristiano) che dovrà lottare per... be', praticamente qualsiasi cosa. Per sua madre. Per la ragazza che ama. Per la sua gente. Per la sua fede. E per se stesso. Si, è un libro di un certo spessore, anche perché Falcones è stato molto accurato nella ricostruzione storica (parte che mi trova abbastanza ignorante) ma le vicissitudini di Hernando sono facili da seguire, probabilmente perché non ci sono parti del libro che spezzano l'atmosfera con lezioni di storia pesanti e dispersive. Per ora lo sto trovando piuttosto interessante e affatto faticoso da leggere, e considerato l'argomento direi che è già una vittoria.
Mentre La libreria dei nuovi inizi (di Banerjee Anjali) è una lettura decisamente più easy. In sostanza la protagonista, Jasmine, fresca di divorzio decide di andare a trovare sua zia Ruma e aiutarla nella gestione della libreria. Lì, ovviamente, incontrerà una serie di personaggi bizzarri, un altro uomo e tante stranezze. L'ho iniziato da poco, quindi non posso dirvi grandi cose, tranne che già dalle prime pagine si notano un po' i soliti cliché che ormai appartengono al genere "libri di librerie"... come il fatto che si trovi su una qualsiasi Pincopalla Island, che il/la protagonista sia emotivamente provato/a da una perdita/separazione, o che i libri sono magici perché si... però sembra lo stesso una lettura carina, quindi se siete in cerca di qualcosa di questo tipo provate a procurarvi il libro o l'ebook.


                             What did you recently finish reading?       
                                


La misura della felicità è un altro libro che si concentra sulla vita del libraio, ma qui non c'è nulla di mistico. Il libro della Zevin segue la vita di A.J Fikry, scorbutico libraio, vedovo, dell'unica libreria (indipendente) di Alice Island. La sua vita cambia quando qualcuno abbandona in libreria una bambina, Maya... E in sostanza questo è quanto posso dirvi della storia senza spoilerarvi quello che accade. So che è piaciuto a molte persone, ma con me il colpo di fulmine ha saltato un lettore. L'ho trovata una lettura carina... ma nulla più. Insomma, l'ho letto in ebook e non sento la minima necessità di procurarmi il cartaceo.
Divergent e Insurgent, invece, sono stati una piacevole scoperta.
La mia conoscenza del distopico era limitata a Hunger Games e, non so per quale motivo a dire il vero, mi ero fatta l'idea che questi due libri ne fossero una sorta di copia. Sbagliato. Ora, non sono dei capolavori e non posso spararvi frasi del tipo "amerete alla follia la protagonista", ma Veronica Roth si è inventata una realtà che merita di essere letta. Non mi dilungo oltre perché tanto, se siete interessate, trovate le recensioni dei due libri sul blog, curate dalla bravissima MJ.


What do you think you'll read next?

Ah.
I.Have.No.Idea.
No, sul serio, se c'è una cosa che sono pessima a fare (oltre a non sapere leggere troppi libri contemporaneamente se no mi viene l'ansia) è programmare le letture.
Forse Allegiant, così da chiudere la trilogia, ma per il resto deciderò sul momento. Mi basta guardare la libreria per avere l'imbarazzo della scelta.


E voi, invece, cosa state leggendo o cosa state pensando di iniziare?




Celyan

You Might Also Like

1 commenti

  1. Io ho finito stasera Io uccido di Faletti. Bellissimo!!!! Ora prendo in mano il secondo volume di Harry Potter ;)

    RispondiElimina

E tu che ne pensi?

Follow the yellow brick road

Like us on Facebook

Flickr Images