W.W.W Wednesday #11

15:00

Avere un po' di libri tra le mani e non sapere bene cosa scegliere è un problema un po' di tutti, questa volta la Bbc mi è venuta in soccorso dando una soluzione ovvia al dilemma.



What are you currently reading?


Guerra e Pace è un libro che dall'alto delle sue pagine lancia una chiara sfida: Leggimi, se hai il coraggio. E finiscimi, se ne hai la forza. Nel mio caso trattasi di rilettura, dopo che un'amica mi ha illustrato l'impresa in cui si è cimentata, ovvero rileggere il libro facendo tanti pit stop quanti sono gli episodi della mini-serie Bbc, in modo che alla fine di ogni pezzo si possa guardare l'equivalente in termini di puntata e apprezzare maggiormente la trasposizione, notando al tempo stesso i vari -inevitabili- cambiamenti. E ci è voluto davvero poco perché seguissi a ruota il suo esempio, anche perché credo sia uno dei modi più efficaci per rileggere un libro simile.
Ricordo che lo lessi per la prima volta poco dopo la fine delle superiori, adorato da subito mi aveva confermato rapidamente l'amore che già nutrivo per Tolstoj e ora, a distanza di anni, sono qui a innamorarmi nuovamente di questa storia.
Se non lo avete ancora iniziato o rimandate da sempre il progetto di una rilettura, provate con questo metodo, vi sentirete ultra motivate a entrare nelle vite di Andrej, Pierre, Natasha e il resto degli innumerevoli personaggi!
Non so che viso avesse, invece, è una recente scoperta. O meglio, Guccini lo è. Non avevo mai letto nulla di suo, prima di "Un matrimonio, un funerale, per non parlar del gatto" e sono decisa a continuare questa scoperta con un libro più personale, autobiografico. Per ora ho letto solo poche pagine, quindi mi riservo di approfondire, ma il suo modo di scrivere è un pollice alzato.

What did you recently finished reading?


Lauren Graham non è Lorelai Gilmore. Ripeto: Lauren Graham NON è Lorelai Gilmore.
Ho letto parecchie recensioni che in sostanza dicevano: "Non c'è nulla di Lorelai o dell'umorismo delle Gilmore in questo libro, che delusione!" Be' questo perché nonostante l'attrice interpreti un personaggio a cui sembra molto vicina, non è quel personaggio. E le Gilmore con la stesura di Un giorno, forse non c'entravano una mazza. Nel modo più assoluto. Se lo iniziate o progettate di leggerlo per questi motivi lasciate perdere, perché anche per chi -come me- si è avvicinata al libro con tanta curiosità, la storia è stata un grosso Meh, no.
La protagonista, Franny, aspirante attrice con un chiaro problema di autostima -nonostante sia la ragazza migliore del corso di recitazione-, viene scelta da un'agenzia per essere rappresentata nel mondo dello spettacolo. E niente, questa è la storia. I provini e i lavoretti a cui partecipa sono inframezzati dalla realizzazione che il mondo dello spettacolo è spietato, che l'attore che le piaceva tanto e con cui è riuscita a "fidanzarsi" è solo un baldo giovine belloccio con la mania di offrire un paio di tette nuove alla fidanzata di turno, che il suo altro "fidanzato/ragazzo di scorta/futuro marito/piano salvagente" si è fidanzato seriamente con un'altra, e che in realtà a lei piace il suo coincuilino a cui aveva precedentemente dato un due di picche nonostante sia l'unico ragazzo della storia con cui si trova bene. A coronare il tutto, il libro non ha una fine. Sul serio, non c'è la fine. E' come se avessero strappato il manoscritto dalle mani della Graham quando lei aveva appena iniziato a scriverla perché dovevano proprio stamparlo. Come quando alle elementari la maestra ritirava il compito in classe senza che voi lo aveste finito. Orrore e disperazione!


 What do you think you'll read next?


Dopo le recenti letture e quelle che ho in corso, già pregusto il momento in cui affonderò la testa in un fantasy. Proseguirò con Heitz e il secondo volume della Saga della Terra Nascosta: La guerra dei nani.
Vorrei scrivervi qualcosa di più preciso, ma il primo volume l'ho letto parecchio tempo fa e lo rispolvererò giusto prima di iniziare questo, così da non scordarmi altri pezzi per strada. Un giorno imparerò a non leggere più saghe insieme.
(Ah, no, non è vero.)


Le vostre letture, invece, a che punto sono? 
Si accettano volentieri suggerimenti su cosa leggere dopo!


Celyan

You Might Also Like

4 commenti

  1. I libri di Marcus Heitz mi hanno sempre incuriosito! ^^
    E' da un bel po' che non leggo fantasy di stampo più "classico", a dire il vero... parecchi mesi, temo. Conto di riprendere a breve la lettura degli Eredi di Shannara di Terry Brooks, però: seguire la serie tv mi ha fatto tornare la voglia, un po' come è successo a te con "Guerra e pace"! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo di Heitz ricordo di averlo trovato ottimo, mi aveva incuriosita proprio la scelta di mettere al centro della storia i nani. (Il protagonista è Tungdil, un nano cresciuto tra gli umani a cui viene assegnato il compito di forgiare un'arma leggendaria.) Tutto molto Signore degli Anelli.
      Mentre Shannara è una saga che fa parte della lista di quelle da leggere. Le serie tv non aiutano, invogliano a prendere o riprendere in mano storie di una certa portata!

      Elimina
  2. Guerra e Pace è la mia bestia nera. L'ho iniziato tre volte, e tre volte sono stata sconfitta XD
    Sai dove si può trovare un elenco "Questo episodio corrisponde a questi capitoli"? Credo che potrebbe aiutarmi a finirlo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti copio la suddivisione che mi hanno passato!
      Episodio 1 e 2: Tutto il primo libro più metà del secondo.
      Episodio 3 e 4: L'altra metà del secondo libro più il terzo.
      Episodio 5 e 6: Quarto libro più epilogo.
      A grandi linee è questa. Essendo solo sei episodi, ognuno copre un tot di pagine del libro, ma effettivamente è l'unico modo per non perdersi in dilungamenti pericolosi.

      Elimina

E tu che ne pensi?

Follow the yellow brick road

Like us on Facebook

Flickr Images